“Tutte le strade” di Federico Longo

“Tutte le strade” di Federico Longo

Longo-coverUna Roma inedita raccontata in un’opera segnalata al Premio Calvino

E’ uscita il 25 giugno “Tutte le strade”, la nuova opera dello scrittore Federico Longo edita da La Tana del Bianconiglio e segnalata in occasione dell’ed. XXVII del Premio Calvino.

Tutte le strade portano a Roma, si dice. Quando arrivi Roma non ti chiede come ti chiami o da dove vieni, ti accoglie e basta.  È chiara sin dal primo momento: non sarà lei a soffrire se le cose non andranno bene.  Roma dimentica. Difficile è dimenticare Roma: i luoghi, le situazioni, le persone. Gli amori. Per questo non servono una ragione o uno scopo per arrivare nella capitale. Le memorie si susseguono in ventotto istantanee, ventotto brevi racconti attraverso i suoi quartieri. Chi arriva in città raccoglie dettagli: scatti ravvicinati nelle piazze, nelle strade quando credono di non essere osservate.  Tutte le strade portano a Roma e quindi da Roma è possibile imboccare qualsiasi strada.  Sfidando il senso di scorrimento, a volte, rischiando di farsi male pur di tornare al movimento. Si lascia Roma, per l’urgenza di essere altrove: dopo averla scoperta, spinti dall’ansia di smaltire l’amore infinito e l’odio che sa suscitare.

Un viaggio per le vie della capitale vista con gli occhi di un ragazzo in sella alla sua inseparabile bicicletta che guiderà il lettore negli angoli più e meno conosciuti della città eterna, presentandogli personaggi assurdi e proprio perché tali estremamente realistici. Un occhio attento, quello di Longo, che regala scene imperfette, rotte e sbucciate, a tratti ironiche, a tratti struggenti e per questo difficili da dimenticare.

Sull’autobus a Roma non guardo mai nessuno in faccia quando sono seduto, perché temo che qualche vecchia possa incrociare il mio sguardo e chiedermi il posto, che poi le vecchie manco lo chiedono il posto, lo pretendono solo per il fatto di essere vecchie e ti guardano con quell’aria spocchiosa da vecchia di chi sa che alla fine potrà partecipare al tuo funerale, Tanto io vi seppellisco sembrano dire tutti i vecchi e soprattutto le vecchie romane quando entrano nell’autobus, ma ora fatemi sedere che sono tanto stanca, e devo andare a prendere i nipoti a scuola, poi a fare la spesa, poi passare dal medico per la ricetta, poi andare alla bocciofila per fare due chiacchiere, poi andare al cinema e infine tornare a casa che la giornata è stata lunga e non posso certo stare in piedi in questo autobus puzzolente e pieno di gente che non ha rispetto delle persone anziane.

L’autore

Federico Longo è nato a Noale (Ve). Ha pubblicato la raccolta di racconti “Verso dove” nel 2011 con Freaks Edizioni e il romanzo “Vorrei fare il postino” nel 2013 con L’erudita, Giulio Perrone editore. “Tutte le strade” è il più recente. Ogni tanto aggiorna il suo blog, scritturesenza.wordpress.com

Editore: La Tana del Bianconiglio
ISBN: 9788894074802
Prezzo: 14,50 €

ACQUISTA IL LIBRO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*