Tag Archives: presentazione del libro

La malattia di Alzheimer è una forma di demenza primaria degenerativa che colpisce le aree del cervello adibite alla percezione del tempo e ai processi di memorizzazione. Il testo ha lo scopo di proporre una panoramica sulla malattia e approfondire la problematica della percezione del tempo e della memoria nei pazienti. Viene proposto un modo per interagire con essi che si fondi sulla comprensione della diversa percezione temporale e sul riconoscimento della multidentità. Attraverso la comprensione del mondo in cui il malato di Alzheimer si trova a vivere, è possibile lasciare aperto un canale di comunicazione che vada al di là delle diverse percezioni temporali.

Mercoledì 10 luglio 2019 presso la Libreria Belgravia, via Vicoforte 14/D – Torino, l’autrice Veronica Perego presenterà il suo ultimo libro

LA MALATTIA DI ALZHEIMER

ore 20:00 aperitivo di benvenuto

ore 21:00 inizio presentazione, con il sottofondo di musica dal vivo a cura di Giulia Impache

Erika ha tutto dalla vita, tranne l’amore. Un giorno scopre di poter viaggiare nel tempo, sia nel passato che nel futuro, e spera così di poter aggiustare le cose e vivere l’amore con la A maiuscola, ma invece imparerà una grandissima lezione.

Mercoledì 10 luglio 2019 alle ore 21:00sotto le vele di fronte alla Biblioteca comunale di Bellaria Igea Marina (RN), via Paolo Guidi 108, l’autrice Anna Gelain presenterà il suo ultimo libro

COLPEVOLE DI SPONTANEITÀ

L’idea della raccolta nasce da un episodio curioso in cui la scrittrice intervista un bambino: riferendosi a degli attori teatrali, usò l’espressione “loro sono nati nel 1900”, non per collocarli in un’epoca diversa ma per testimoniare la sua vicinanza al loro modo di esprimersi. La complessità di questo pensiero accende in lei delle riflessioni su cosa rappresenta la poesia, facendo risvegliare anche la passione per la scrittura.

Martedì 9 luglio 2019 dalle ore 18:00 alle ore 19:00 presso l’Associazione Parla con Noi Onlus, via F. Jorini 54 – Roma, l’autrice Valeria Saladino presenterà il suo ultimo libro

NATI NEL 1900

La vita. Quale vita? Tutti la viviamo ma la maggior parte di noi non sa molto sul motivo per cui si trova dov’è, anzi, spesso gli accadimenti della quotidianità, invece di avvicinarci alla Luce ci allontanano da essa. Ecco il motivo che ha condotto i Maestri Ascesi (Joshua, Melchisedek, Salomone) canalizzati dalla scrittrice a dettare messaggi che risveglino le anime e che diano quelle spiegazioni che troppo spesso non vi sono e che di conseguenza ci lasciano soli con i nostri perché. In questo libro sono racchiuse le riposte che ci permetteranno di andare oltre noi stessi e che apriranno la porta del nostro cuore all’espressione dell’Anima. Questo è il potere dei nostri messaggi perché questa è la volontà del Nostro Amato Signore.

Mercoledì 3 luglio 2019 alle ore 21:00 presso la Biblioteca comunale Giulio Gabrielli, corso Giuseppe Mazzini 90 – Ascoli Piceno, l’autrice Ester presenterà il suo ultimo libro

LA PORTA DELLA LUCE

Una famiglia contadina della bassa padovana del primo Novecento è protagonista, suo malgrado, di avvenimenti che cambieranno per sempre il modo di vivere in quelle terre. In un periodo in cui le divisioni sociali si accentuano sempre più tra chi è favorevole alla guerra e chi no, primeggia la figura di Giacomo Matteotti, nativo di quelle terre e artefice di importanti cambiamenti socio-politici. Finché la nascita del fascismo non diventa lo sbocco auspicato dai poteri economici del tempo per impedire questa trasformazione. Le maestose ville patrizie e dei ricchi mercanti veneziani abbandonate ne sono, in qualche modo, testimoni.

Sabato 29 giugno 2019 alle ore 18:00 presso la libreria Ubik, via Poerio 6 – Mestre, l’autore Lucio Miotto presenterà il suo nuovo romanzo

ALL’OMBRA DELLA BADOERA

Il Beppe di questo romanzo è un ragazzo diventato uomo prematuramente, che trascorre la sua vita a pensare a come sarebbe potuto essere nonostante i “se” che ha dovuto affrontare. Ecco il significato di questa protasi che condiziona la vita degli uomini e, a sua volta, del mondo che lo circonda. Beppe, che non era Van Gogh, né Picasso, né Magritte o Modigliani, né un altro Guttuso a cui tanto si era ispirato, ha vissuto una vita che, malgrado tutto, merita di essere raccontata. D’altra parte, ha forse un altro valore la sua rispetto a quella di artisti più famosi di lui? No, ogni vita ha il suo valore.

Venerdì 21 giugno 2019 alle ore 18:30 presso la sala conferenze Cantina Albinea Canali – Canali (RE), l’autore Beppe Burgio presenterà il suo nuovo libro

L’ALTRA FACCIA DELLA LUNA

A Osimo, in un campo di girasoli, viene ritrovato il cadavere di una donna. Laura, poliziotta milanese e cugina della vittima, si reca sul posto, ufficialmente per stare accanto alla zia e prendere parte ai funerali. Ad accompagnarla c’è il suo amico Fabio, giornalista di nera che sta vivendo una crisi personale, ma sempre capace di grandi intuizioni. A indagare sono i carabinieri del luogo, ma presto con loro inizia una tacita collaborazione. Si scopre così che Lucia è stata assassinata nelle grotte osimane e si decide di setacciare nell’ambiente della massoneria. Ad aiutare Laura e Fabio, da Milano arrivano anche l’ispettore Greco, superiore di Laura, e due agenti, Stefano, migliore amico di Fabio, e l’enigmatica Elena. Le piste da seguire sono molteplici, tra politici che nascondono segreti e un mistero nel mistero: Lucia aspettava un bambino.

Martedì 18 giugno alle ore 18:30 presso la Libreria Tarantola – Sesto Rondò – l’autore Roberto Pegorini presenterà il suo ultimo romanzo

NEL FONDO PIÙ PROFONDO

Rih Anne Dotres comprende sin da piccola di non essere come tutte le altre: i suoi grandi occhi azzurri e la pelle scura la rendono unica. Nata in Sudafrica in pieno Apartheid da un magnate europeo dell’industria di diamanti e un’incantevole figlia del capo tribù xhosa, Rih Anne muove i primi passi in un Paese tanto affascinante quanto difficile, cercando di conciliare la bellezza e le peculiarità di due interi continenti, lasciando spesso prevalere l’europea piuttosto che l’africana dentro sé. Il suo insaziabile desiderio di scoprire cosa c’è al di là dei monti Drakensberg, di conoscere e sperimentare, di allontanarsi dal nido paterno per poter diventar donna da sola, la porteranno a fare scelte sbagliate proprie della giovane età, dettate dall’istinto e dalla passione.

Sabato 22 giugno 2019 alle ore 17:30 presso Libreria dell’Arco, via delle Beccherie 55 – 75100 Matera, l’autrice Rossana Coretti presenterà il suo libro

RIEN D’AUTRE

POESIA IN DUE

Venerdì 21 giugno 2019 alle ore 17:00 nell’Antisala del Salone Sansoviniano della Biblioteca Nazionale Marciana a Venezia (Piazzetta San Marco 13/a), il Comitato di Venezia della Società Dante Alighieri presenterà il libro dello scrittore e giornalista argentino Claudio Negrete Williams

OLONE

 

Mabel Williams (1933-1975)

La breve vita dell’argentina Mabel Williams non le impedì di sviluppare la sua vocazione artistica che le permise di esplicitare la necessità di riversare sugli altri il proprio mondo interiore. A sette anni debuttò pubblicamente partecipando al “Concerto delle Allieve dell’Accademia di Santa Teresita”, a Buenos Aires. Aprì la serata eseguendo al pianoforte opere di Robert Shumann. Da quel momento in poi la  musica non si allontanò mai dalla sua vita e a vent’anni incise come cantante il bolero “Perdia” negli Studi di Ayacucho. In seguito, come attrice, negli anni Sessanta partecipò agli esordi della televisione argentina in storici programmi di musica e teatro. Si dedicò inoltre ad altre arti, come la pittura e la ceramica. L’opera letteraria presentata in questo libro segnò l’ultima tappa della sua vita, terminata a soli quarantadue anni.

Claudio Negrete Williams (1958)

Fin da piccolo si confrontò, come sua madre, con il mondo dell’arte. A sei anni iniziò la sua breve carriera di attore in spot pubblicitari per la televisione e il cinema. Agli esordi della televisione argentina lavorò in programmi che oggi sono entrati nella storia per la loro popolarità. In uno di questi, “Sábados Circulares de Mancera”, negli anni ’60, fece parte di un gruppo di bambini che cantavano accompagnati al pianoforte dal famoso compositore Dino Ramos. Dopo due anni di duro lavoro, sua madre lo spinse a studiare e lentamente si allontanò dai mezzi di comunicazione per poi tornarvi qualche decennio più tardi come giornalista e scrittore. Lavorò al settimanale Noticias, il più importante in Argentina, scrisse per il quotidiano El Día Latinoamericano del Messico e per la rivista Casa Tomada di New York. Fece parte del gruppo di professionisti che fondò il primo canale di notizie del Paese, Crónica Televisión. Fu premiato in due occasioni dalla Associazione dei Giornalisti Argentini (ADEPA) e ottenne il primo premio per il miglior contenuto poetico nel primo Concorso Internazionale di Letteratura Julio Cortazar promosso dall’Ambasciata di Lettere dell’Argentina. È autore del libro La Profanación. El robo de las manos de Perón e del saggio Necromanía. Historia de una pasión argentina.